Inaugurazione sede

2 agosto 2020 Inaugurazione della sede dell’Associazione, in una abitazione privata concessa in comodato d’uso gratuito dal signor Andrea Avogadro. Alla presenza del Sindaco di San Pellegrino Terme e di numerosi cittadini della frazione don Sergio ha benedetto i locali.

Hanno poi preso la parola il presidente dell’Associazione, il Sindaco che ha elogiato l’operatività della frazione ed il padrone di casa che ha concesso l’uso dell’abitazione sentendosi così partecipe delle attività della sua frazione.

Di seguito l’intervento del presidente:
Carissimi amici buon pomeriggio, Con immensa gioia, a nome mio personale e del Consiglio Direttivo dell’Associazione Santa Croce, che ho l’onore di rappresentare, do il benvenuto al Sindaco, che nonostante i mille impegni ci ha voluto comunque onorare con la sua presenza, al parroco don Sergio che ha benedetto questo locale, “Bene-dire” significa invocare ogni “bene” su questo locale, ma nel contempo sull’intera comunità di Santa Croce, una famiglia dove ognuno si deve sentire partecipe di ogni tassello per costruire insieme, nel nostro piccolo, un mondo migliore e contribuire quotidianamente alla costruzione del bene comune ed infine grazie a tutti voi che ci sostenete quotidianamente, ai volontari, ai soci e a tutti gli amici qui presenti all’inaugurazione della nostra sede e quelli che arriveranno nel corso del pomeriggio, perché abbiamo raccomandato, al fine di evitare assembramenti, di partecipare all’inaugurazione distribuiti lungo il pomeriggio.
Oggi festeggiamo un evento significativo, un sogno che si è realizzato abbastanza rapidamente grazie all’impegno di tutti coloro che hanno lavorato in questi ultimi giorni per l’allestimento e  ad Andrea che ci ha concesso questi locali in comodato d’uso gratuito, dimostrando una grande sensibilità verso la sua comunità di Santa Croce.
L’Associazione, nata lo scorso anno, per lo sviluppo di iniziative attinenti il progresso culturale, turistico, sociale ed umano della frazione, basa la sua attività sulla difesa del patrimonio naturale e paesaggistico della frazione fornendo agli enti responsabili, suggerimenti, consigli e proposte. Il rispetto dell’ambiente è un dovere civico che investe ogni cittadino, un paesaggio ben curato può non solo incrementare il valore degli immobili, cosa comunque sempre gradita ed auspicata, ma anche migliorare la qualità della vita dei cittadini. Un paesaggio, non è da guardare ma, soprattutto, da vivere; il paesaggio è il luogo dell’identità culturale e sociale di una comunità, patrimonio collettivo, siamo consapevoli del fatto che la vista di un paesaggio verde, di un ambiente ben curato diminuisca il livello di stress nell’individuo, migliorandone l’umore. Per questo l’Associazione Santa Croce ha iniziato la sua attività con particolare attenzione alla cura dell’ambiente, con due giornate intitolate “puliAmo Santa Croce”, dove il verbo pulire si coniuga con amare.
Non mi dilungo sulle altre attività svolte in quest’anno di vita dall’Associazione, su un televisore all’interno vedrete scorrere le numerose iniziative che hanno caratterizzato questo nostro primo anno di vita,   desidero però sottolineare che la pandemia da covid-19 che ha purtroppo colpito fortemente anche la nostra piccola comunità ha nello stesso tempo interrotto altre iniziative che erano già programmate, ma a questo possiamo porre rimedio in futuro con la solidarietà, la stessa solidarietà che ha guidato la nostra associazione nel periodo della massima infezione, quando la realtà fatta di morti e di notizie che di giorno in giorno ci spegnevano umanamente e psicologicamente ci restituivano l’immagine di un mondo in piena sofferenza.
Ringrazio di cuore i numerosi volontari che hanno trasformato quello che poteva essere la nostra debolezza, cioè l’isolamento dai centri di cura, da medici ed ospedali, in un punto di forza, abbiamo infatti rispettato più di tutti il lockdown, ma non ci siamo sentiti soli ed abbandonati, perché uniti dal fuoco della solidarietà.
Ma veniamo al motivo della nostra presenza in questo momento, l’inaugurazione della nostra sede, perché una sede? Non è soltanto l’indirizzo di riferimento per tutte le comunicazioni e gli atti ufficiali. Non è soltanto il luogo dove devono essere tenuti tutti i documenti e gli atti riferibili alla gestione dell’ente, questo potrebbe comunque essere l’indirizzo di residenza o il domicilio del presidente o di uno dei soci.
Per la nostra associazione avere un luogo di riferimento è un grande risultato, ma in fondo è solo l’ennesimo punto di partenza. Adesso bisogna trasformare questa stanza in un luogo vivo, in cui si realizzino attività che contribuiscano alla crescita della nostra comunità. E’ la nostra prossima sfida. Ci auguriamo di riuscire a vincerla, con la collaborazione di tutti coloro che vorranno darci una mano.Ce la faremo? Noi della “Associazione Santa Croce”, noi tutti cittadini di Santa Croce e Spettino, insieme ci stiamo provando.
Avrei tanto altro da aggiungere ma in questo momento, mi limito ad una sola parola che però racchiude un profondo significato: grazie, grazie per la vostra presenza oggi ma grazie soprattutto per il sostegno e la vicinanza alla nostra, cioè di tutti noi,  associazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *